GRUPPO FACEBOOK

PAGINA UFFICIALE

categorie - ARGOMENTI VARI

I QUATTRO SOVRANI DEL S.M.L.E.





Ogni fucile S.M.L.E N°1 (e non solo) è marcato sull'anello del reciver con particolari e ben note punzonature come si puo notare in questa immagine esempio:

-  il produttore (es. BSA - Birmingham Small Arms. Co).
-  l'anno di produzione (es. 1928).
-  il modello dell'arma (es. Sht.L.E conosciuto anche come S.M.L.E.).
-  la versione dell'arma (es. mk III*).
- ed anche, in alto lo stemma del Reale di Gran Bretagna ovvero la Corona e due lettere che identificano il nome, costituiti dall'acronimo composto dal nome del regnante e l'appellativo in latino (es. G.R. Georgius Rex = Re Giorgio).

Un particolare dettaglio che può passare inosservato è l'utilizzo di corone diverse a seconda se si tratti di RE o REGINE come mostrato nel immagine seguente. Unica eccezione è sugli S.M.L.E. Paddled Scheme che vedremo nell'apposita scheda.

La particolarità del modello Short Magazine Lee Enfield conosciuto anche come Rifle N°1 è che ha attraversato nel corso della sua produzione e utilizzo ben quattro Sovrani del Regno Unito che ora vedremo:

 

LA REGINA VITTORIA (1837-1901):

Molti potrebbero pensare si tratti di un errore dato che nel 1901, data della morte della Regina, l'SMLE non era ancora stato entrato in dotazione. Ricordiamo però che alcuni fucili MLM (Magazine Lee Metford) e MLE (Magazine Lee Enfield) gergalmente conosciuti come "Long Lee", furono convertiti dal 1907 al 1913 nel celebre N°1 mk III.
Quello in foto è proprio un "Converted", quindi trasformato.
La V.R. significa Victoria Regina ed è apposto proprio su un MLE prodotto dalla London Small Arms Co. nel 1897 trasformato in SMLE dalla RSAF Enfield nel 1913.

 

IL RE EDOARDO VII (1901-1910)

Re Edoardo VII, per la ridotta durata del suo regno, lo troviamo su SMLE di primissima genesi e come in questo caso in un non comune n°1 mkI***.
A causa dell'ossidazione rimossa che ha lasciato profondi segni nel metallo, le marcature risultano poco leggibili ma comunque distinguibili. L'anno è il 1906 in piena reggenza di Edoardo VII e E.R. significa Edwardius Rex (Re Edoardo VII).

 

IL RE GIORGIO V (1910-1936) 

Uno dei monarchi moderni più famosi del Regno Unito. Fu il Re che traghettò gli Inglesi nella vera Prima Guerra Mondiale e colui che emise un editto reale con il quale cambiò il nome della casa regnante da Sassonia-Coburgo-Gotha in Windsor a causa dei forti sentimenti antitedeschi.
Riguardo l'oplologia, fu il sovrano che fece ammirare al mondo lo straordinario fucile Short Magazine Lee Enfield (SMLE) grazie ai famigerati teatri bellici delle trincee tra Francia e Impero Tedesco.
Georgius Rex (G.R.) lo notiamo su questo N°1 mkIII del '18 nato con asterisco e poi convertito per esigenze navali con l'apposizione del cut-off (di cui richiamiamo la nostra ormai famosa scheda - CLICCA QUI) diventando un mkIII a tutti gli effetti con conseguente cancellazione dell'asterisco.

 

IL RE GIORGIO VI (1936-1952)

Troviamo la marcatura G.R. anche su questo SMLE prodotto dalla Birmingham Small Arms Co nel 1938 e potremmo pensare che si tratti di Giorgio V, ma non è cosi. Infatti, dopo il 1936 anno della morte di Giorgio V, successe a questo il primo genito Edoardo VIII che dovette abdicare per ragioni sentimentali e dopo solo 12 mesi salì sul trono d'Inghilterra il secondo figlio, Giorgio VI. Pertanto sui Lee Enfield dopo il 1936 l'acronimo G.R. deve essere inteso come Georgius VI Rex.
Giorgio VI è da considerare come l'ultimo dei Reali da associare ai fucili N°1 inglesi.
Ancora una volta troviamo il nome Giorgio e una Guerra Mondiale, speriamo dunque che George di Cambridge, figlio del principe William non ci traghetti in un'ulteriore sventura. 

"In conclusione possiamo affermare che seppur i regnanti si succedono gli SMLE rimangono. Noi tutti siamo solo di passaggio e riguardo alle armi non dovremmo mai rivestire il ruolo di proprietari, ma solo di semplici custodi."

 

Copyright© 2017 - CoEx


condividi: