GRUPPO FACEBOOK

PAGINA UFFICIALE

categorie - ARMI LUNGHE

M1 GARAND NATIONAL MATCH





Le gare di tiro al bersaglio con l'utilizzo di armi d'ordinanza sono una caratteristica dell'allenamento militare americano (e non solo) dalla fine del secolo scorso fino ai giorni nostri.
Nel 1903 il congresso degli Stati Uniti creò il Comitato nazionale per la promozione della pratica del tiro e delle gare di tiro con pistola e fucile; per facilitare questo, nel 1905 autorizzò la vendita al costo, del materiale militare in surplus (fucili e munizioni e altro equipaggiamento) ai civili. 

Nel 1916 fu creato il Civilian Markmanship Program (il CMP) per incoraggiare i tiratori civili a partecipare alle gare di tiro nazionali con l'intento di diminuire i costi e il tempo speso per l'addestramento col fucile in tempo di guerra. Prerogativa per la finalità era appunto l'utilizzo delle armi militari.

Quando il fucile Springfield 1903 sostituì il Krag-Jorgensen mod.1892/1898, l'interesse nelle gare di tiro aumentò grazie alla distribuzione di armi ai civili. L'arsenale di Springfield, sotto la direzione dell'Ordnance Department, sviluppò tecniche speciali per aumentare la precisione degli '03 per tutto il periodo tra le due Guerre, erano gli albori delle versioni "National Match". 

Il nome National Match indica e richiama appunto le gare nazionali e la particolare accuratizzazione fatta per rendere queste armi militari estremamente precise e sempre più competitive. Dopo il secondo conflitto mondiale, quando le gare nazionali ripresero, l'arsenale di Springfield sviluppò altri metodi per aumentare la precisione di quello che era al tempo il fucile d'ordinanza americano, l'M1 Garand, che fu quindi usato nelle gare di tiro. Iniziò quindi lo sviluppo dell'arma qui presentata.

Nel 1953, 800 M1 Garand furono scelti tra la produzione standard, per la loro maggior precisione, e resi disponibili ai tiratori. Nei successivi anni, 4.184 nuovi fucili e 499 vecchi furono selezionati e rimontati per essere usati nelle gare nazionali. Lo sviluppo di queste armi durò 10 anni e terminò nel 1963.
I tiratori si lamentavano del fatto che l'M1 National Match non era così preciso come il 1903 National Match. Nel 1956 nuove specifiche vennero emanate ed applicate su ogni M1 NM prodotto dopo il 1958.
I fucili che vennero scelti dopo il 1958 dovevano rispettare degli standard molto severi: le canne dovevano rispondere a misure e parametri prestabiliti, le prese gas vennero modificate, vennero utilizzate canne Springfield, ma anche canne prodotte dalla H&R e dalla LMR.
Tutte le canne della Springfield prodotte dopo il 1958 furono marcate sulla parte frontale, tra la gli anelli della presa di gas, NM (che significa appunto National Match).

Il secondo più importante aspetto delle modifiche fu lo sviluppo e l'installazione di nuovi mirini anteriori e posteriori. Il passo della rotella della deriva e dell'alzo furono accorciati per permettere correzioni più precise e il diametro del foro del mirino fu ridotto. Anche tutti questi pezzi furono marcati NM. Nel 1962 fu introdotta la diottra posteriore a semi tunnel per impedire alla luce di infastidire il tiratore. Il tunnel può ruotare e il foro non è centrato ma disassato. Questo permette, ruotandolo, di poter correggere l'elevazione di mezzo minuto d'angolo lasciando invariata l'altezza del mirino.

Verso gli inizi del 1963 un'asta d'armamento modificata sostituì l'asta d'armamento standard. Questa nuova asta, creata ad hoc abbassando le tolleranze e i giochi con la presa di gas, fu marcata NM e fu assegnato il drawing number 7790722 SA ( o RA se prodotta da Remington).

Un'altra modifica utilizzata per aumentare la precisione del garand NM dopo il 1958 fu la selezione dei calci. Furono scelti calci con le venature più dritte possibili e questi furono accuratamente resi saldi all'azione tramite bedding in fibra di vetro. Il gruppo di scatto venne ripreso, i piani del cane e controcane accuratamente lavorati e lucidati in modo avere un peso di sgancio, pulito e secco, tra le 4 e le 6 libre e mezzo. Tutte le modifiche vennero implementate su ogni fucile NM mano a mano che queste venivano sviluppate.

Il fucile qui mostrato , secondo il libro "The m1 garand 1936-1957 di Poyer/Riesch" è un NM del 56 type 2. In quell'anno furono prodotti 5.050 nuovi NM e 550 rebuilt. 

Il range era tra il 5.800.000 e i 6.100.000 ( questo ha matricola 6.099.033).

La stella a cinque punte fianco delle lettere NM sulla canna indica il rebuilt fatto nel 1962.

Il termine "rebuilt" in ambito delle armi americane ha il significato non letterale di ricostruzione, ma di intervento in arsenale per gli aggiornamenti disciplinati dai vari programmi.

LA CINGHIA:
Il modello National Match prevede una cinghia specifia. Seppur risulta essere una comune modello 1907 tipica dell'esercito USA dagli inizi del '900 e usata fino agli anni '70 del secolo scorso, la cinghia è di altissima qualità costruttiva e deve essere marcata NM, ovvero National Match come il modello nell'immagine a seguire.

CLASSIFICAZIONE COLLEZIONISTICA:

Reperibilità 4
Valore Storico 2
Valore nel Tempo 4
Valore di Mercato 5
Stato dell'Arma GRADE A

Per consultare la legenda, clicca qui

Copyright© 2017 - CoEx


condividi: