GRUPPO FACEBOOK

PAGINA UFFICIALE

categorie - ARMI LUNGHE

AK Bulgaria





Tralasciamo ovviamente tutta la storia dell'AK47 perché non basterebbe un libro per dare tutte le informazioni. 

Cercheremo di fare schede armi del più famoso fucile diversificate per ogni Stato più che per versione.

La scelta in primis deriva dalla passione per l'oplologia storica ma anche dal fatto che il Kalashnikov è l'unica arma che ha un'altissima varietà di adozione da parte degli stati del blocco est (Patto di Varsavia), in versioni tutte diverse e caratteristiche per ogni Stato.

BULGARIA:
I primi esemplari di AK adottati dalla Bulgaria furono importati dalla Russia e Polonia, subito dopo, nei primi anni '60 importavano solo componenti per assemblarli in fabbriche interne (Arsenale di Kazanlak).

L'arsenale di Kazanlak fu rinominato nel 1924 come Fabbrica Miliare di Stato e dal 1948 chiamato Fabbrica 10 da cui deriva il marchio sull'arma come si vede in questa foto.

I primi modelli vennero assemblati, dal 1958 sotto licenza sovietica o polacca, con parti di provenienza estera avevano ben visibili i marchi dei rispettivi arsenali, è quindi facile trovare marchi dell'arsenale di Izhevsk per esempio o Radom affiancati dal marchio bulgaro 10 all'interno di due cerchi concentrici.

I modelli in foto sono una primissima versione di produzione autoctona. Nella nomenclatura bulgara viene chiamato AR-1 nel caso del calcio fisso e AR-1F per il modello con calcio pieghevole. Copia dell'Ak47 russo type 3 con castello ricavato dal pieno è costruito però totalmente in Bulgaria, riconoscibile dal marchio 10 senza altri marchi. Le caratteristiche del modello AK Bulgaro è la totale assenza del legno, infatti astina, calcio e impugnatura sono in materiale plastico. Incisa nella plastica troviamo anche il nome di uno degli utilizzatori Miha Pasim, forse qualcuno dell'esercito bulgaro o di qualche altro Stato.

I modelli assemblati invece con parti di produzione estera vengono denominati AKK e AKKS in caso abbia il calciolo pieghevole sotto l'arma e mantengono la calciatura in legno con visibili i marchi sovietici o polacchi.

Gli Arsenali Bulgari come molti altri stati hanno prodotto le varianti con calcio pieghevole AKKS, con reciver stampato AKKM e AKKMS.

Successivamente al crollo del Comunismo, la Bulgaria inizio una politica di esportazione capitalistica, anche nel mercato civile. Uno dei casi più curiosi è la fornitura alla nuova Guardia Nazionale Irachena successivamente alla caduta di Saddam Hussein in Iraq.

Non è il più famoso degli AK, ma sicuramente tra i migliori mai costruiti (versione fresata dal pieno) e più distribuita nei paesi in una situazione bellica abbastanza accesa.

LA BAIONETTA:
La baionetta è la classica AK47 Type 1 come la prima baionetta russa. Anche le caratteristiche sono praticamente simili alla russa. Caratterizzata dalle nervature del fodero e le guancette in materiale plastico rossastro. La differenza rispetto alla russa è la presenza della matricola e dalla completa assenza di qualsiasi marchio a differenza della sovietica in cui si nota chiaramente la marcatura del triangolo con freccia di Izhevsk o la stella di Tula. Sul fodero si può trovare sia laccio in cuoio o in tessuto.

LA CINGHIA:
La corretta cinghia bulgara è la consueta tipo "AK" ma di colore verde oliva abbastanza acceso. Inoltre la caratteristica particolare è che il tessuto di cui è fatto risulta molto morbido al tatto per l'alta concentrazione di cotone. Ha una particolare fibbia verniciata di nero a differenza del metallo naturale delle altre nazionalità. E' possibile spesso trovare Ak bulgari con cinghie in cuoio di produzione Ungherese.

 

IL CARICATORE:
Nel caso del polimerico o plastico è chiaramente riscontrabile il marchio 10 all'interno dei due cerchi concentrici tipici dell'arsenale di Kazanlak. Nel caso del metallico è il classico caricatore da 30 colpi dell'AK47, con la nervatura posteriore tagliata a 45° (vedi foto).


LA I MARCHI IDENTIFICATIVI DELLA PRODUZIONE:



CLASSIFICAZIONE COLLEZIONISTICA:

Modello AR-1 e AR-1F:

Reperibilità 2
Valore Storico 2
Valore nel Tempo 2
Valore di Mercato 3
Stato dell'Arma GRADE B

Per consultare la legenda, clicca qui

Copyright© 2017 - CoEx e Daniele Belussi

 

Ecco alcune foto dell'esercito bulgaro:

Inoltre alcune foto della Guardia Nazionale Irachena:

 

 


condividi: